Cranio Sacrale Biodinamico “Il mio Sentire”

Gentile lettore, questo è il primo di una serie di articoli relativi al craniosacrale biodinamico, declinati in base al mio sentire, alla mia visione e alla mia evoluzione.

Lo scopo della biodinamica craniosacrale è quello di aiutarci a rientrare in contatto con la salute, perché non è quest’ultima ad essersi persa ma il contatto con essa: manca la percezione che la salute sia costantemente presente nelle nostre cellule.

“Il movimento è vita”, recitano diversi slogan! Questo concetto è di primaria importanza nella tecnica del craniosacrale, perché La Vita si esprime come un preciso ritmo di movimento. Tutti i tessuti sani e viventi “respirano” con questo movimento ritmico della vita, che produce impulsi che possono essere palpati da mani sensibili. La presenza di questi sottili ritmi nel corpo fu scoperta dall’osteopata Dr William Sutherland all’inizio dello scorso secolo, dopo aver avuto una notevole intuizione mentre esaminava le articolazioni delle ossa craniche.

Contrariamente alla convinzione corrente, il dott. Sutherland si rese conto che le suture craniche sono progettate per esprimere piccoli gradi di movimento. Ha intrapreso molti anni di ricerca durante i quali ha dimostrato l’esistenza di questo movimento e alla fine concluse che quell’andare e venire era essenzialmente prodotto dalla forza vitale intrinseca del corpo, che definì il “Respiro della Vita“.

“Sistema Respiratorio Primario”

Il dott. Sutherland scoprì che il movimento delle ossa craniche è strettamente connesso a movimenti sottili che coinvolgono in un sistema fisiologico integrato, una rete di tessuti e fluidi interconnessi nel nucleo del corpo, quali il liquido cerebrospinale, il sistema nervoso centrale, le membrane che circondano il sistema nervoso centrale e il sacro. Egli aveva compreso l’importante ruolo svolto dai fluidi nel corpo nell’aiutare a diffondere queste forze ordinatrici in tutto il corpo. Sono stati identificati almeno tre ritmi sottili, ciascuno con una frequenza diversa e producendo ritmi all’interno dei ritmi.

Nell’approccio biodinamico del lavoro craniosacrale, i ritmi sottili prodotti dal Respiro della Vita sono considerati espressioni di salute che portano un principio di ordinamento essenziale per il corpo e la mente.

(fine prima parte)

Please follow and like us:
error